Shop Mobile More Submit  Join Login
04/04/2013

Gli attuali risultati del sondaggio suggeriscono che la maggioranza dei votanti abbia come minimo il DESIDERIO di lavorare in ambito artistico, quale che sia la forma. Inviterei pertanto chi ha almeno iniziato a pensarci concretamente a condividere le più varie idee, pianificazioni, strategie di autorealizzazione che avete intenzione di impiegare (o avete impiegato) per avvicinarvi alla meta. Azioni pratiche, per trasformare la passione e lo studio in lavoro.
L'idea è di collaborare alla creazione di una lista di punti da prendere in considerazione molto più ampia, ricca ed eterogenea di quella personale, che aiuti ciascuno a progettare meglio il proprio futuro professionale, possibilmente stimolando il passaggio dalle intenzioni ai fatti.



25/03/2013

Nell'ultimo periodo ho riflettuto un po' sulle difficoltà nell'intraprendere una carriera professionale in ambiti creativi, perciò mi piacerebbe imbastire una discussione in merito e vedere se c'è la possibilità di trarre beneficio reciproco organizzando tra noi qualcosa di utile. Prima però vorrei rendermi conto del tipo di interesse che potreste avere nella cosa, perciò ho preparato questo sondaggio.
Se vi va di descrivere il vostro caso, può essere che qualcuno nella stessa situazione possa dare o abbia bisogno di consigli.



SUPERGX
Add a Comment:
 
:iconacidemily:
AciDEmiLy Featured By Owner Edited Jan 17, 2015  Professional General Artist
Io sogno di lavorare nell'ambito artistico da una vita. Canto, disegno e scrivo.
La cosa su cui mi sto impegnando di più, conseguendo ogni tanto qualche piccolo risultato, è il disegno.
Intanto, dopo aver frequentato il liceo linguistico, sono andata a farmi 3 anni di Scuola di Fumetto.
Sono stata alla fiera di Bologna un paio di volte, facendomi commentare i lavori da adetti del settore - si possono prendere appuntamenti e si ricevono un sacco di consigli utili. E sempre lì ho preso contatti con delle agenzie.
Ad una di queste ho mandato qualche disegno selezionato assieme ad una compagna durante un workshop, e adesso sono sotto di loro.
Purtroppo però non arrivano molte richieste. Nel mentre mi dedico a qualche piccola commissione in zona.
Il mio sogno sarebbe trasferirmi a Londra e riuscire ad approfondire vari aspetti delle mie passioni.
Ad esempio, poter utilizzare l'illustrazione nel mondo del cinema e dell'animazione (concept art, character design e storyboarding), poter scrivere qualcosa di valido (al momento sto lavorando ad una storia, ma che fatica!) e cose del genere.

Non ci siamo scelti un percorso facile. :S
Ma non riuscirei ad immaginare una vita senza queste cose. Non riesco a pensare di rinunciare.

Tra l'altro, c'è gente bella onesta in giro: ho fatto uno stage nel settore videogames - sto ancora aspettando, dopo un anno e mezzo, di essere pagata. NO COMMENT.
Reply
:icondelucaroberto:
delucaroberto Featured By Owner Jul 12, 2014
Ciao signore e signora.  

Ecco il mio indirizzo e-mail: delucaroberto08@gmail.com  

Specializzata in prestiti che vanno da 2.000 EURO 2.000.000 per individui
nel corso degli anni, la nostra azienda è affidabile e non ha mai avuto un
problemi con i clienti e può testimoniano. Il nostro tasso di interesse
è il 3% annuo e noi vi diamo la possibilità di prendere il
periodo di rimborso di vostra scelta.

Se siete interessati, volete contattarlo per ulteriori informazioni.  

Ecco il mio indirizzo e-mail: delucaroberto08@gmail.com  

Ecco il mio indirizzo e-mail: delucaroberto08@gmail.com  

Ecco il mio indirizzo e-mail: delucaroberto08@gmail.com
Reply
:iconpoppysleaf:
Poppysleaf Featured By Owner Apr 7, 2014  Student General Artist
Oh che bello, un gruppo di italiani attivi! 
Allora, io ho solo 21 anni ma disegno da quando sono piccolissima. E' quello che voglio fare, ho scoperto di essere portata anche per altre cose ma il pensiero torna sempre alla matita. Ovunque sono devo disegnare. 
Non ho avuto la possibilità di frequentare un liceo artistico a causa della tremenda fama che aveva nella mia zona e di una parte della famiglia che mi ha boicottata (ora ci va mia sorella e la invidio moltissimo), quindi ho continuato a tenere il disegno come hobby. A causa di problemi di salute mi accingo a finire quest'anno il liceo scientifico, con due anni di ritardo, ma il tempo che ho "perso" mi ha dato un pochino di consapevolezza su come muovermi poi. 
Ho una discreta conoscenza in tutte le tecniche tradizionali e sto cercando di imparare il digitale, per l'hanno prossimo mi sono iscritta ad una università di Londra per studiare animazione. Mi dispiace dirlo ma in Italia, dove magari le scuole sono buone, un futuro post accademia non c'è. Ho alcuni amici che lavorano nel campo dell'arte e dell'illustrazione all'estero, quello che ho capito è che il lavoro che qui era pagato poco o non pagato, svolto esclusivamente come freelance e sottovalutato, all'estero è diventato un posto fisso e pure di prestigio. Chi lavora ancora in Italia lo fa con case editrici inglesi o francesi.
Per questo, se ne avete la possibilità, vi consiglio l'estero. Va un po' contro al senso del gruppo ma è quasi l'unica opportunità di avere un futuro. Essere ammessi ad una università inglese è difficile ma non quanto si pensa. Bisogna dimostrare di volerlo davvero e di avere le potenzialità (nessuno vi chiede già una tecnica impeccabile e dieci pubblicazioni, basta che i vostri schizzi mostrino del potenziale). 
Costa? Si, ma l'Unione Europea offre un sacco di sovvenzioni, prestiti e borse di studio. E la cosa bella è che nessuno vi vieta, quando avrete l'esperienza necessaria, i tornare in Italia a migliorare le cose.
Il mio sogno nel cassetto è quello di lavorare ai WDAS ma mi accontento di molto meno... Ecco no, le Winx no. 

Scusate se sono stata caotica!!
Reply
:iconelfgirl82:
Elfgirl82 Featured By Owner Mar 28, 2014
Io ho fatto un corso (nel senso che l'ho ricevuto, non che ho insegnato io). Condivido in breve, brevissimo, quello che ho imparato e che può adattarsi a qualsiasi cosa uno voglia fare.

1: Perseveranza, costanza.
   Avete un obiettivo? (Immagino di sì, e se non l'avete dovrete prima lavorare su quello). Prendere bene la mira e NON PERDERLA è la prima cosa fondamentale. Questo porta ad aprire la mente su QUELLA strada, così che si possano cogliere le occasioni quando si presentano. E non mollare, insistere, se si sbaglia e si trovano insuccessi è il momento di analizzare la situazione per capire dove si è sbagliato e RIPROVARE a fare MEGLIO. Fino a quando non si riesce! (Nessuno ha mai detto che è facile ;) )

2: Pianificare.
  Col vostro obiettivo in testa, come pensate di raggiungerlo? Pianificate il percorso, fatevi una mappa degli obiettivi da raggiungere, un "come fare ad arrivare fino a qui". Per esempio, se voglio vendere i miei fumetti a LuccaComics devo pensare al target della Fiera, realizzare il fumetto, poi trovare la tipografia che mi fa il miglior prezzo, nel caso veder di impaginarlo da sola per risparmiare, e una volta pronto c'è da pensare al banco di vendita, magari pensarci anche prima per prendersi eventualmente i posti migliori, e poi pensare a come vendere, come attirare l'attenzione, come convincere la gente a comprare proprio il nostro fumetto, al perché dovrebbero comprarlo... ecc. Questo è solo un esempio, ma è per far capire cosa intendo. E tutto questo calcolando bene le tempistiche! Quindi PIANIFICARE. L'agenda deve diventare la vostra migliore amica ;)
 
3: Flessibilità
  Avere un piano d'azione non significa diventare dei paletti, è necessaria flessibilità anche sullo stesso schema. Lungo il percorso ci possono essere tante cose che portano a dovere o potere cambiare lo schema per migliorarlo o perché ci sono imprevisti o perché ci sono opportunità improvvise o chissà che altro, non c'è da aver paura ad essere flessibili finché la meta è ben chiara e presente nella mente e nel cuore. Quella è l'unica cosa che non deve cambiare, se ci tenete davvero. Quindi ben oragnizzati sì, ma anche flessibili e pronti a cogliere occasioni e a cambiare l'agenda in caso di emergenza (una settimana di febbre, per esempio, potrebbe farvi saltare un bel pò di roba... riorganizzatevi in modo da recuperare quando sarete guariti ;) Ce la farete sicuramente. )

4: Ottimismo!!
  Potrebbe sembrare una cosa da poco, ma il modo in cui vedete le cose fa la differenza!! Eccome se la fa! Imparate a vedere positivo, nella vita come nel vostro progetto. Non solo vivrete meglio, ma avrete anche più fortuna. Le difficoltà si incontrano sempre, l'importante è affrontarle nella maniera giusta e farle diventare preziose esperienze.  Tenete anche un diario delle cose belle che riuscite a fare ;) E' un ottimo sistema per ricordarvi di cosa siete capaci per quando potreste essere giù di corda.

5: Grossomodo il segreto è questo, ma c'è un ingrediente speciale che sicuramente tutti voi avete, altrimenti non sareste su DeviantArt. La creatività :) Usate la fantasia, trovate idee geniali, soluzioni stravaganti ed insolite per stupire e affascinare, ne siete capaci. Non serve andarle a cercare chissà dove, sono semplicemente le idee che vi vengono in mente. Usatele, scrivetele, ricordatevele se non sono subito applicabili, un giorno potrebbe essere quello buono per renderle vere e utili. Non scartatele mai a priopri, nemmeno quelle che vi sembrano più banali. Banalmente: "A volte le cose più semplici sono anche le più innovative". E' una citazione di non ricordo chi.

Ho condiviso con voi quello che so, facendo un supermegaiper riassunto. ;)
Reply
:iconbreathflux:
BreathFlux Featured By Owner Jan 15, 2014  Student Digital Artist
Sono nuova del gruppo e concordo anche io con ciò che scritto in questo post. Mi piacerebbe molto riuscire a lavorare e fare qualcosa... Si.
Per ora non ho nemmeno il coraggio di aprire "commissioni" per paura che nessuno mi richieda niente...
E poi.. Comunque si. E' giusto provare, tentare e ritentare. Così farò io, migliorandomi!:happybounce: 
E spero che la mia arte verrà apprezzata ( e che l'italia su questo tema avanzi,
Tanto per dire che i professori d'arte invece che insegnarti criticano ogni cosa, pure il modo in cui faccio le linee!!Waaaah! ) 
Per me dovrebbero già insegnare l'uso di photoshop al liceo Love 


Reply
:iconspectralknight:
SpectralKnight Featured By Owner Sep 1, 2013  Hobbyist Digital Artist
Ciao ragazzi, di solito non scrivo molto su DA, ma vorrei condividere anche la mia esperienza.. 
Già da ragazzino adoravo disegnare ed infatti avevo già le idee chiare, istituto d'arte belle arti e poi illustratore.. da ragazzini sembra tutto così facile! =) Ma non avevo fatto i conti con i miei che decisero di iscrivermi ad un altro istituto contro la mia volontà.. un istituto professionale per una professione che ho sempre odiato.. Quindi piani, sogni completamente bruciati, ho comunque continuato a disegnare tra un lavoro precario e l'altro, in seguito imparai ad usare Photoshop, poi per un periodo mi misi l'anima in pace visto che avevo un contratto a tempo indeterminato ma niente di inerente all'arte.. Poi l'azienda chiude, licenziamento e tutto intorno crolla.. a 36 anni non mi assume nessuno, ma continuo a disegnare lo stesso e il sogno c'è ancora! Mi piacerebbe tanto fare della mia passione il mio lavoro ma non avendo alle spalle gli studi adeguati, non avendo studiato nessuna tecnica, non sono nemmeno un granchè, poi aggiungiamo un pizzico(ne) di crisi al tutto e quasi la vedo come un'utopia.. Ma per fortuna ora sono in contatto con un grafico che ha bisogno di un collaboratore.. spero di ottenere quel posto, almeno dopo tutto quello che ho dovuto sopportare sarebbe una piccola vittoria.. Se ci credete le cose accadono! Basta non mollare mai! ;)
Reply
:iconlibfly:
Libfly Featured By Owner Aug 16, 2013  Hobbyist Traditional Artist
Un lavoro in questo campo? ma magari lo trovassi!!!
per ora faccio commissioni, non mi aiutano a mantenermi, ma è pur sempre qualcosa.
Gli stranieri pagano bene.. ma gli italiani appena spari una cifra un po' altina fuggono immediatamente :D
eh c'è crisi si sà...
Reply
:iconciullo-corporation:
Ciullo-Corporation Featured By Owner Aug 3, 2013  Professional General Artist

Ciao a tutti!

Benché senza alcuna preparazione "accademica" di tipo artistico, da qualche anno io e mio fratello ci siamo messi a lavorare in un campo dell'arte spesso trascurato, il 3D.

 

Prima di registrarmi qui su deviantART ho iniziato a gestire anche un nostro sito su altervista, imparando anche l'html per poter "gestire le traduzioni" in modo da avere un "vantaggio" per il futuro...

Le nostre ambizioni ci porterebbero a realizzare quello che in Italia manca da almeno 20 anni, una compagnia sviluppatrice di videogiochi e programmi a completa interfaccia 3D (ricordo di alcuni piccoli ma graziosi videogiochi pubblicati dalla DeAgostini e le enciclopedie interattive de La Repubblica, nonché le "sale interattive" dell'Omnia 99... tutto scomparso, introvabile e dimenticato), ma per ora, anche per motivi "tecnici", ci stiamo limitando alla produzione discontinua di video ed immagini 3D. Anche se attualmente abbiamo dato il via ad una serie di brevi episodi chiamata Bifolchi!

 

Il problema è che, se parli di 3D, la gente ti guarda e dice "ah, cartoni" o, i peggiori secondo me, "ah sì, Photoshop" e, se non ti ignorano giudicandoti infantile, iniziano a dispensarti saccenti consigli su cosa e come fare un lavoro che fino a 5 secondi prima nemmeno sapevano che esistesse (uno di questi è pure mio cugino)...

Reply
:iconloriandill:
LorianDill Featured By Owner Apr 21, 2013  Hobbyist
Ciao a tutti, leggendo le risposte ho notato diverse persone interessate al mondo dei fumetti/comics/manga e credo che chiunque appassionato ci faccia un pensiero e mi chiedevo se qualcuno di voi conosce il sito comicfury.com e cosa ne pensa.

A parte questo la mia esperienza lavorativa nel mondo dell'arte-grafica è molto ristretta. Ho un diploma artistico, un lavoro che mi paga le bollette ma mi "ruba" tempo e un mare di progetti che sviluppo appena posso - era bello avere anche una vita sociale una volta, doh! - e qualche vendita qua e la di quadri e lavori richiesti, tipo pareti di case, volantini ecc...
La cosa più frustrante al mondo? Quando i vostri colleghi guardano cosa state disegnando o progettando e vi dicono molto candidamente che dovreste sfruttare il vostro talento... come se bastasse schioccare le dita :confused: ma va be, l'importante è continuare a provare e provare e provare e imparare e provare lol
Reply
:iconfrandali:
Frandali Featured By Owner Apr 5, 2013  Professional Interface Designer
L'unico consiglio che posso dare è: non mollare, se lo fate con passione e dedizione!
Io non sono una grande disegnatrice, non ho mai avuto "il dono" ho sempre studiato, prima grafica a scuola poi pittura all'Accademia, e da sempre mi devo impegnare tantissimo per produrre qualcosa di decente e detesto, ironicamente parlando, tutti quelli che sfornano capolavori con disinvoltura :D
Voglio solo dire che è cosa buona avere un portfolio ricco di esperienza (e di fallimenti, sono molto educativi!) per andare avanti, oltre al "talento" e alla perseveranza of course. Negli anni la mia passione mi ha portata dalle collaborazioni nell'ombra più totale (ci sono un sacco di miei loghi e disegni in giro per il web di cui non posso rivendicare la maternità), all'art director nello studio dove lavoravo, e ora, alle applicazioni ludiche per "webfonini". E devo ringraziare una mia caricatura postata su d'A se adesso disegno per un videogioco :D
Reply
:iconerebus-art:
Erebus-art Featured By Owner Apr 5, 2013  Professional Digital Artist
Io posso raccontare la mia esperienza.
Nasco da un percorso completamente diverso da quello artistico: per imposizione familiare non ho potuto studiare arte come mi sarebbe piaciuto, però poi ho iniziato quasi casualmente, prendendo la palla al balzo, a lavorare con un'agenzia di comunicazione in ambito pubblicitario. Facevo layout, cartelloni, sotto la guida del direttore artistico e documentandomi il più possibile, seguendo qualche corso, video, tutorial, tutto quello che trovavo in tutti gli ambiti, e lavorando parallelamente nell'impresa di costruzioni di famiglia (e al tempo stesso studiando architettura, ma poi erano troppe cose ed ho mollato, ahimè, architettura, anche se mi mancavano pochi esami... però non me ne pento, perchè mi piace quello che ho fatto finora!).

Dopo di che mi sono messo a studiare anche programmazione web, un po' di php e simili, per supportare il lavoro in proprio (perchè già allora solo la grafica non pagava purtroppo abbastanza). Quindi mi sono dovuto staccare dall'agenzia di comunicazione, perchè di suo aveva problemi finanziari e iniziava a non pagare più (prima ha rallentato pagando a 120-150 giorni, poi ha quasi smesso di pagare e quando ha chiuso ancora mi dovevano dei soldi, ma amen).

Negli anni poi ho coltivato parallelamente alla grafica e al web, che mi danno da vivere, la passione per l'arte e l'illustrazione, dapprima per imparare, poi applicandola ad alcuni lavori di grafica e infine spostando molto del mio lavoro nell'ambito illustrativo, conoscendo e facendomi conoscere da editori vari, e così sono riuscito a spostare il lavoro dalla grafica (che ormai se ne fa poca in generale purtroppo) al web (che è una fonte di guadagno ma anche di rompimenti di scatole a non finire) all'illustrazione (che è la mia passione principale e quindi faccio più volentieri).

Azioni pratiche chiedi?
Tanto lavoro di accrescimento personale, tanti contatti, e poi nell'illustrazione penso che il lavoro parli da se e più lavori bene più ti conoscono e ti fanno conoscere e i clienti poi iniziano ad arrivare da soli.
Se dovessi iniziare da zero oggi, cercherei di lavorare all'interno di qualche azienda come apprendista, per poi muovermi ad un'azienda più grande come dipendente quando ho maturato l'esperienza adatta.
Muoversi come ho fatto io, da freelance, è molto più faticoso, difficile e spesso non paga le bollette purtroppo, anche quando lavori di continuo, perchè un cliente non paga, un altro ritarda, un altro sparisce...
Altro consiglio pratico che darei, è che se pensate di lavorare in questo ambiente e siete giovani EMIGRATE. Spiace dirlo, ma l'ambiente lavorativo altrove è molto più creativo, dà più soddisfazioni economicamente e accresce anche di più personalmente e professionalmente gli artisti.
Per dirne una, in tutto il MONDO, inclusi i paesi dell'Est Europa, l'industria dei giochi è una delle più emergenti e attive...tranne in Italia. In Italia se dici che lavori con i giochi il 99% della gente ti dice "e quello sarebbe un lavoro?". Con l'arte siamo li. E dire che siamo il paese con più ricchezza artistica e culturale del mondo... eppure 50 anni di politiche mirate sono riuscite a demolire questa nostra forza, specie nella testa della gente. :(
Reply
:iconfrandali:
Frandali Featured By Owner Apr 5, 2013  Professional Interface Designer
Condivido tutto! E hai ragione, la vita da freelance è durissima, soprattutto quando i clienti spariscono o lamentano disastri naturali improvvisi per cui, secondo loro, dovresti impietosirti e dire loro che puoi aspettare per il tuo compenso...
Reply
:iconerebus-art:
Erebus-art Featured By Owner Apr 5, 2013  Professional Digital Artist
Eh eh già, anche se è un'abitudine soprattutto italiana. All'estero pagano un po' meglio anche se le fregature sono ovunque (ad esempio ho un cliente Americano che ha fatto un kickstarter e poi è sparito con i soldi del kickstarter senza neanche produrre niente -__-).
Reply
:icongekkodimoria:
gekkodimoria Featured By Owner Apr 4, 2013  Hobbyist Artist
Mi chiamo Dario e per me il disegno per prima cosa è solo un hobby però se ci fosse la possibilità di guadagnare qualcosa anche se io ho solo la laurea di politologo lo accetterei volentieri il problema è dove e cosa fare
Reply
:icondragonofwar92-dp:
DragonOfWar92-DP Featured By Owner Apr 4, 2013  Hobbyist General Artist
E`interessante...
presentazioni:
Mi chiamo David, fin dalla nascita avevo delle doti in disegno ed altro. Ho finito un'Istituto d'Arte Roma 2 (infatti io sono di Roma) in settore orafo (specialmente quello del cerista). Purtroppo, con questa crisi, mi "sbattono" fuori gli orefici se io cerco un lavoro in quel campo la`. Nel mio tempo, passo a fare l'acquerellista ed illustratore. (Il mio stile e`unico ma sconosciuto, alcune volte il mio stile viene da Monkey Punch).
da quando io sono su dA, ho inventato un nuovo movimento artistico: il Mineralismo. (ha subito troppe critiche questo mio movimento artistico).
Son un personaggio criticato negativamente ed insensatamente dagli altri devianti.
Reply
:iconamaterasu82:
Amaterasu82 Featured By Owner Mar 29, 2013  Professional General Artist
E' davvero molto bella come idea e anch'io ultimamente penso molto a come migliorare al meglio e riuscire a rendere professionale quello che faccio.
Ho votato nel sondaggio molto volentieri ed entusiasta.
Passo a presentarmi :D
Mi chiamo Chiara, ma mi firmo e preferisco essere chiamata KiaraNana e manifesto fin dall'infanzia la passione per il disegno; da prima cimentandomi nel disegno di personaggi della Disney, passando poi all'amore per lo stile giapponese del manga. Ho appreso l'arte del disegno e del colore ( dalle tecniche del pastello, alla tempera, all'acquerello, agli acrilici ) in modo completamente autodidatta (purtroppo non dispongo di molto economicamente da potermi permettere una scuola o un corso), per poi passare anche al disegno, ripasso e colorazione con la computer grafica; anche questo in maniera autodidatta.
Ho lavorato, e tutt'ora lavoro, a parecchie collaborazioni di locandine per eventi con tema nipponico, ho partecipato a contest, e continuo questa mia attività come illustratrice freelance e cimentandomi di tanto in tanto anche nella grafica.
Sono capace di realizzare fan art ed anche personaggi e situazioni di mia creazione.
Reply
:iconnime080:
nime080 Featured By Owner Mar 28, 2013  Professional Digital Artist
Ciao a tutti, mi presento in breve. :aww:
Ho studiato come cartoonist all'Istituto d'Arte di Urbino e specializzata in animazione 3D a Terni. Ho iniziato a lavorare sui progetti più disparati, dagli effetti speciali al packaging, al web e realtà aumentata.
Dopo una decina d'anni, ho preso la vita per le corna e l'ho rimessa sui binari giusti: ho iniziato a lavorare come freelance vera e propria e ad autopubblicare a fumetti "Niki Batsprite", un progetto che ritenevo validissimo e che fino a quel momento avevo congelato in attesa di accumulare esperienza e risparmi adeguati. :meditation:
Il mondo del fumetto ha accolto me e Niki molto calorosamente e regalato incredibili soddisfazioni. La pressione e la fatica sono sempre immani, ma i brevi attimi d'oro in cui un lettore mi sorride felice o leggo un commento positivo online mi ripagano di ogni sacrificio. :dummy:
Reply
:iconcicciojus:
cicciojus Featured By Owner Mar 27, 2013  Hobbyist Photographer
Ciao a tutti, io non scrivo molto spesso, ma ho letto tutti i vostri commenti prima di scrivere e noto molto pessimismo e desiderio di andare all' estero.
Per me il trasformare il mio hobby in professione lavorativa è già più facile visto che mi piace fotografare e un lavoro come fotografo è più facile da trovare rispetto allo scrittore o fumettista, ovvio non come fotografo artistico puro, ma magari matrimoni o eventi (anche foto in discoteca o di locali notturni per quanto non mi attirino quei luoghi) lo si trova bene o male e ti pagano.
Comunque trascurando quello che farò in futuro prossimo secondo me il problema è un problema è di stile.
Cioè se uno vuole fare il fumettista deve lottare per far emergere uno nuovo stile, il suo stile che magari verrà chiamato stile italiano, probabilmente esiste già, ma sono ignorante in materia, però io la penso così noi o meglio voi potete diventare i pionieri di un qualcosa di nuovo. E non sforzarsi di imitare gli altri perché così fan tutti.
Tra i molti hobby che faccio ho anche quello di farmi i bonsai e vado a un corso gratuito dove non ci insegnano a fare il bonsai come quelli giapponesi, ma a fare bei bonsai che rispecchiano lo stile delle nostre piante perché i bonsai dovrebbero essere una riproduzione delle piante che vediamo in natura.

Probabilmente quello che propongo è molto difficile, ma è solo la mia idea e non voglio imporla a nessuno e nemmeno insultare nessuno. Spero che non la prendiate male
Reply
:iconcicciojus:
cicciojus Featured By Owner Mar 27, 2013  Hobbyist Photographer
P.S. confidando sempre e comunque nella botta di CULO
Reply
:iconfrandali:
Frandali Featured By Owner Mar 27, 2013  Professional Interface Designer
La botta di culo fa sempre comodo, quando arriva :D
Reply
:iconkenjisartdump:
KenjisArtDump Featured By Owner Mar 26, 2013
Spiace un po' che nel sondaggio sia assente l'opzione onestà, ovvero: "Hobby che vorrei trasformare in professione, ma chi prendo in giro?".
Reply
:iconsupergx:
SUPERGX Featured By Owner Mar 26, 2013
Nel sondaggio ho preferito sottintendere le valutazioni interiori e chiedere direttamente le vostre conclusioni, permettendo a chi ha la tua preoccupazione di scegliere tra la prima e la seconda senza l'interferenza di pessimismo, modestia o scaramanzia.
Reply
:iconkenjisartdump:
KenjisArtDump Featured By Owner Mar 26, 2013
Sì, il mio commento voleva essere più che altro faceto. Ciò non toglie che il desiderio di campare con un'attività alla quale si è legati affettivamente sia naturale e comune per chi ha hobby di questo tipo, ma che la possibilità di farne effettivamente una professione sia piuttosto remota e che una valutazione razionale delle proprie capacità sia determinante nel soppesare una scelta del genere. Io personalmente non ritengo di avere le capacità artistiche o personali per produrre a livello professionale.
Reply
:iconsupergx:
SUPERGX Featured By Owner Mar 26, 2013
Al di là del possibile esito, pensi di provarci attivamente (ovvero senza aspettare l'occasione perfetta), prima o poi?
Reply
:iconkenjisartdump:
KenjisArtDump Featured By Owner Mar 26, 2013
Conoscendomi, è poco probabile. Senza che si presenti un'occasione "perfetta" l'unica strada che ho a disposizione è l'autoproduzione, e non possiedo né l'autosufficienza economica né l'assoluta fermezza psicologica necessarie a percorrerla.
Reply
:iconfrandali:
Frandali Featured By Owner Mar 26, 2013  Professional Interface Designer
E' davvero dura l'autoproduzione ne so qualcosa.
Io ci sto provando grazie alla mia testa durissima, alla lungimiranza e alla fortuna di aver trovato collaboratori determinati, preparati e appassionati... tutti con delle paghe da fame (per chi come me, vive nel mondo del visual marketing è un eufemismo) a supportare le nostre aspirazioni.
Voglio solo dire che l'occasione perfetta non esiste, o te la crei o fai terno secco al lotto. E' la stessa cosa ;)
Reply
:iconsupergx:
SUPERGX Featured By Owner Mar 27, 2013
Lo chiederò anche agli altri, ma visto che hai già tirato fuori l'argomento: che forme di autopromozione hai sperimentato? Passaparola, collaborazioni, volantinaggio, fiere, telefonate, email, sito/blog, social media...
Reply
:iconfrandali:
Frandali Featured By Owner Mar 27, 2013  Professional Interface Designer
Alloooora vediamo: passaparola, collaborazioni, volantinaggio, fiere, telefonate, email, sito/blog, social media... :D
Adesso che mi ci fai pensare, mi manca solo il porta a porta.
Ora mi sono buttata sul Game Design e sulle applicazioni per dispositivi mobili. Si lavora a pieno regime soprattutto nei periodi morti del lavoro "ufficiale". Sono grafico e illustratrice freelance (detto così fa figo, ma avrei volentieri rinunciato alla figaggine se lo studio dove lavoravo non avesse chiuso i battenti) ed opero nel visual marketing ma visto che, ormai, le agenzie chiamano sempre meno spesso e i clienti sono sempre più restii a pagare, ho deciso di strigere ancora di più la cinghia insieme ai denti e lavorare full time nella piccola società autogestita (autoprodotta, autopromossa e autosufficiente) insieme ai miei collaboratori. Siamo pesci piccoli e per ora lavoriamo quasi aggratis. Quello che si guadagna si reinveste nei progetti e nella loro pubblicizzazione. Ma siamo determinati a diventare grandi e conquistare il mondo!
Un bel giorno, mi sono semplicemente rotta di essere "sfruttata" e di buttarmi... se dovesse andare male? Estiqaatsi! mi scrollerei la polvere di dosso e mi rialzerei! Finora me la sono cavata abbastanza bene, non so se grazie a talento o cocciutaggine :D
Reply
(1 Reply)
:iconlirisea:
Lirisea Featured By Owner Mar 26, 2013  Hobbyist Traditional Artist
:GreggleSPH:
idem, anche io sono stata per tre anni alla Scuola Internazionale di COmics, a torino, e so bene come infarinino gli allievi sul mercato
C'è da dire che ti scoraggiano già all'inizio, dicendo che in Italia c'è poco da fare, a meno che non sei Disney o Bonelli ._. o che tu non abbia un idea sfolgorante [magari òwò] e fai successo al primo colpo
Per esempio nella mia classe c'era un ragazzo molto molto bravo che disegnava alla maniera Disney. E' riuscito ad andare al colloquio e l'hanno preso, dicendogli che tutti i diritti vanno alla Disney e lui non poteva per nulla al mondo fare disegni all'infuori e venderli, pena la presa di tutto da parte della Disney e un bel calcio in culo ._.
Poi sono una cosa oscena. Vedevo come disegnava e mi ha spiegato che se c'era una piuma di paperino fuori posto, doveva rifare completamente la tavola .-.
Per il resto, mi hanno sempre detto di andare via dall'Italia e provare anche in Francia, che lì di sicuro ti trattano molto meglio, ma la crisi purtroppo è d'appertutto ._.
Io sto provando a disegnare negli ultimi mesi una storia nuova, per proporla in giro, ma la mia paura è lavorare per poi ricevere una bella porta in faccia [si sono molto negativa XD ma vedo già con altri amici che sono stati infinocchiati da autori e datori._.]

Per quanto riguarda la scrittura, ho scritto diversi libri ma che non ho mai pubblicato perchè le case editrici non erano mai interessate.
Quoto molti che dicono che alla fine ci vuole o la botta di culo o la raccomandazione ._.
Cioè, il mio pensiero è "c'è la fatta una come Melissa P., cazzo, perchè io no?" oppure "le Winx hanno fatto successo e hanno una storia e un disegno del cavolo, perchè i miei dovrebbero far schifo?"
Basti vedere le Witch: io ne ero appassionata, e i primi numeri [che erano disegnati da due bei nomi, come Canepa e Barbucci] e la storia erano belli, appassionanti.
Ora le storie sono inesistenti e i disegni sono buttati a cazzo, ma vende ò-ò eccome se vende!
Reply
:icongregglesph:
GreggleSPH Featured By Owner Apr 4, 2013
Anche su è così eh?Me lo aveva già detto una mia amica che va a quella di Torino.Il discorso che fanno non è sbagliato,non fraintendermi.Io mi trovo molto bene con stile Disney,purchè siano persone e non paperino,topolino e company.Piu' volte mi sono trovato a casa a studiarli e mi piace.Ma comunque sia non è il mio stile,certe cose le adoro,altre no!E preferisco mantenermi sul mio stile personale quando disegno per me stesso,mentre coi lavori di scuola mi fanno fare una mezza cosa realistica che non mi attira più di tanto...però insistono,anche perchè il sottoscritto fa a botte sul pennello e non so "valorizzarmi" con le chine,che di solito sono pulite pulite,pronte per il colore.Ma di solito fanno bene a romperci con questa roba,almeno ci svegliamo un pòXD!
Anche a me dissero della Francia,ma so che sono molto stronzi li.L'anno scorso un mio prof disse che ero proprio portato per quel mercato,ma siceramente preferisco dedicarmi a una cosa più mia che di altri...e se poi non piace,pazienza!In gamba per la tua storia allora!Spero che sarai più fortunata di altri,e stai attenta ai balordi che si aggirano nelle case editrici,ho sentito certe storie che è meglio lasciar stare!
Reply
:iconlirisea:
Lirisea Featured By Owner Apr 7, 2013  Hobbyist Traditional Artist
Già, purtroppo è così un po' d'appertutto credo XD
Idem, lo stile Disney lo preferisco sulle persone [difatti una mia compagna si è data a quello stile, prendendo le basi dai disegni di Barbucci e Canepa, che decisamente son migliori di quelli di ora]
Purtroppo insistono anche sul tipo di disegno, e sul pulirlo in maniera esagerata [ho visto diversi fumetti che puntavano più sulla matita che sulla china finale, ma noi siamo fissati con sta china maledetta XD] difatti i miei disegni perdono un po' con la china.
é anche il modo di usarla, già XD dovrei mettermi d'impegno e ripassare ciò che ho imparato a scuola con quel maledetto pennello XD
Anche io preferisco lavorare su qualcosa di mio, anche perchè fare su altri ho sempre paura di incasinare o dare qualcosa di mio XD
Grazie, spero anche io anche se i tempi sono davvero davvero davvero brutti ._. e in bocca al lupo anche per te
Reply
:iconfrandali:
Frandali Featured By Owner Mar 25, 2013  Professional Interface Designer
Ho studiato arti grafiche all'istituto d'Arte e poi pittura all'Accademia di Belle Arti, lavoro come illustratrice da qualche anno, e in passato ho fatto grafica sia come operaia in tipografia, sia come designer... è l'unica cosa che mi riesce di fare. Diciamo che tiro avanti, l'azienda grafica per cui ho lavorato negli ultimi tre anni ho chiuso i battenti e mi arrangio a fare lavori come freelance. Ultimamente mi sono buttata in un progetto che occupa tutto il mio tempo, senza avere un guadagno immediato. Sono entrata a far parte di un gruppo di creativi volenterosi che si sono buttati nel mondo delle applicazioni per dispositivi mobili, e adesso sto creando la grafica, con disegni originali, di un gioco che uscirà l'anno prossimo. E' un mondo nuovo, ma credo che sia una frontiera degna di essere esplorata, che può essere fonte di grande soddisfazione, specie per me, che non mi credevo capace di affrontare un lavoro di così ampio respiro. Sono pienamente d'accordo con chi afferma che in Italia mancano la cultura e gli strumenti preposti all'educazione artistica proiettata nel mondo del lavoro...
Bisogna avere la lungimiranza e la pazienza di chi guarda lontano, oltre che una particolare attitudine alla vita parsimoniosa e senza pretese, perché con la creatività non ci si sfama, a meno che non si abbia la botta di c**o di conoscere gente preparata e volenterosa con cui collaborare.
O, il classico aggancio "politico" :hump:
Reply
:iconmarta2904:
marta2904 Featured By Owner Mar 25, 2013  Hobbyist Traditional Artist
Io sono in terza media, e mi piace disegnare, ma sinceramente non ho mai pensato a una "carriera" che riguardi questo, o per lo meno non seriamente, però non smetterò solo perchè avrò un lavoro diverso, e poi chissà...
Reply
:iconghostscribbler:
GhostScribbler Featured By Owner Mar 25, 2013  Hobbyist Writer
Se già è difficile riuscire a mantenersi per gli artisti visuali, per chi come me ha la disgrazia di scrivere è praticamente impossibile (l'arte visiva non conosce ostacoli di lingua ed è fruibile nell'istante stesso in cui viene vista, per cui ha un mercato potenziale molto più grande, a differenza di un testo scritto).

L'unica cosa da fare, almeno per me, è mantenere questa attività nell'ambito dell'hobby, sapendo che anche eventuali guadagni non ripagheranno mai, nemmeno in misera misura, l'impegno profuso. Il fatto di aver scritto "un buon testo" dovrà essere la gratificazione sufficiente. Per mantenersi ci sarà il lavoro "serio".
Reply
:iconjimhoyer:
JimHoyer Featured By Owner Mar 25, 2013  Hobbyist Digital Artist
Concordo pienamente con GreggleSPH, in Italia (come nel resto dell'Europa) fare il creativo non porta ad un futuro stabile. Non c'è da illudersi, i manga e i fumetti sono opere (di lavoro) che nell'immaginario collettivo rimarranno sempre di nicchia. Pur troppo fare i mangaka è impossibile figurarsi poi entrare come professionista nel settore dei DC comics etc...
E' la cultura che manca , è diversa come è diverso l'approccio di queste opere nei paesi asiatici. Basti pensare che non abbiamo nemmeno una cultura d'animazione propria come si deve ... proprio perché mancano le base artistiche quali manga, fumetti ed altro.. ci siam persi per strada, dal dopoguerra ci eravamo incamminati bene bene nel campo fumettistico poi con l'arrivo di certe case editrici d'oltreoceano... :(
Reply
:iconfreesoul93:
freesoul93 Featured By Owner Mar 25, 2013  Student Traditional Artist
Io probabilmente lavorerò nel campo della pittura, vorrei che diventasse un lavoro a tempo pieno,ricco di commissioni, ma con questa crisi e (ammettiamolo) l'ignoranza della gente in arte, so già che sarà molto difficile lavorare in questo settore. Forse potrei scegliere anche beni culturali o archeologia, ma sono materie molto dure e rimangono solo sul teorico, non c'è niente di pratico, e poi bisogna vedere chi ti chiama, se sei bravo, i titoli che hai ecc
Secondo me comunque quelli che hanno più possibilità sono i fumettisti e gli animatori in 3D, possono trovare lavoro in diversi settori.
Reply
:iconkaelhiar:
Kaelhiar Featured By Owner Mar 24, 2013  Professional General Artist
Non so quanti saranno daccordo con il mio punto di vista ma è mio, quindi estremamente personale, vorrei che si tenesse presente questo. :)

Il mio caso è il seguente: artisticamente sono molto versatile, conosco tutte le tecniche tradizionali di base, ho lavorato come fumettista (poco) e come illustratrice (decisamente di più). Ho fatto un po' di tutto, impaginazione, volantini (ho letto che non sono la sola, lol :aww:), grafica ecc. quindi per quanto mi riguarda il mio status è: professione part-time.

Io non ho mai conosciuto nessuno che abbia fatto di questo lavoro una professione a tempo pieno, me per prima. Ci vuole un 'primo' lavoro per tirare avanti ed essere fortunati sia di trovare quest'ultimo che ti permetta di campare e poi di trovare quello che sogni (nel campo del disegno) e che non solo venga retribuito, fattore che pone l'Italia all'età della pietra in confronto al resto del mondo, ma che ti dia la soddisfazione necessaria per andare avanti e dire: 'sono fortunata, faccio il lavoro più bello del mondo e non farei nient'altro nella vita'.
Mi spiego. Si sogna di disegnare fumetti ma per farlo si deve lavorare per altri, per esempio una casa editrice.
A me è capitato di disegnare un fumetto che ho amato alla follia (e vederlo chiudere inesorabilmente :cries:) ed uno che odiavo talmente tanto che ho smesso di lavorarci per disperazione.:frustrated:
Bisogna essere sicuri che disegnare sia l'unica cosa che si desidera perché ad un certo punto ci si potrebbe trovare a desiderare di disegnare qualcosa 'che ci piace' o ad odiare quel che si disegna, nonostante l’amore per il disegno.
Ma il lavoro è lavoro e come tale va trattato, quindi consiglio:
Primo: di pensare bene a cosa si vuole.
Secondo: se la retribuzione (lavoro vero quindi) valga la pena di accettare qualunque cosa ti venga offerta, anche se è palesemente contro i tuoi principi.
Io per esempio non ho mai accettato di disegnare cose esplicitamente erotiche o peggio, pornografiche, nonostante i primi tempi mi fossero state proposte. E' stata una scelta che non ho mai rimpianto, non mi importa quanto fossero pagate.
A questo proposito aggiungiamo il fatto che il più delle volte il lavoro è sottopagato o non pagato affatto, di esperienza anche in questo campo ne ho accumulata a sufficienza, quindi quando manca il lavoro (quello che definisce questo termine per intenderci) meglio cercare qualcosa che almeno ti ripaghi con la soddisfazione.

Oggi, dopo varie esperienze, posso dire di essere fortunata ad avere un lavoro che, anche se non ha nulla a che fare con il disegno, coi tempi che corrono mi permette di tirare avanti, il che non è cosa da poco e per quanto riguarda il campo artistico, accetto lavori che mi impegnino poco ma che siano almeno pagati; ho dovuto traslocare sei mesi fa ed è stata un'esperienza piuttosto traumatica dalla quale mi sto ancora riprendendo =(, per cui quel che mi resta del tempo lo passo disegnando 'quello che mi piace' e guardando qua e là per cercare e magari trovare gente motivata, che condivida passione e impegno, idee interessanti o progetti (quelle poche persone che a volte ti danno l'opportunità di far vedere quanto vali), insomma cose che mi attirino davvero per poter dire 'ok scelgo io di lavorare gratis perché ci credo!' e non 'ok non mi pagano, però lo devo fare perché si disegna, al limite mi fa pubblicità o curriculum..'.
Detto questo ribadisco ancora una volta che è un mio punto di vista. =)
Se c'è chi riesce a viverci io sono strafelice per lui (o lei :aww:) e capisco (ma non condivido) che chi è alle prime armi accetti tutto, anche compromessi.
Sono sopratutto daccordo con chi, più sotto, dice che effettivamente, anche se molto dura, alla fine sarebbe molto più produttivo mettersi in proprio creando qualcosa di personale: fumetto, artbook, romanzo o quello che si ha nel cuore :heart:, a me piacerebbe ed è proprio questa la direzione verso la quale intendo andare. =)
...cavoli non credevo di aver scritto così tanto :omg:
Reply
:iconshatiel85:
Shatiel85 Featured By Owner Mar 24, 2013  Hobbyist Artisan Crafter
io ho studiato scienze dei beni culturali...stavo per mollare il secondo anno, ma i miei mi han chiesto di finire anche con calma, ma di finire...ci ho messo 7 anni purtroppo sia per colpa della prof e della tesi (che mi ha preso praticamente un anno)...

quando ho dovuto iniziare a cercare lavoro mi son resa tristemente conto che è una laurea completamente inutile. Non troverete mai annunci che la richiedono e se non siete di roma o di qualche luogo che ha qualche istituzione che desidera assumere bhe state certi che rimarrete disoccupati.
Io avrei voluto lavorare nei musei, o in arichivi, biblioteche o cose del genere...ma purtroppo il comune non da concorsi in merito (figuriamoci il ministero =_=)...e i musei qui in zona non hanno nemmeno una mail o un link "lavora con noi"...

quindi se qualcuno sa come i musei o qst istituzioni assumono può farmelo sapere?


per ora sto facendo uno stage come segretaria in un ufficio di sindacati...bhe non capisco un tubo di quello che dicono =_= e di certo non è molto allettante come lavoro...ma almeno metto da parte qualche euro..poca roba...
Reply
:iconfioredicactus:
FioreDiCactus Featured By Owner Jul 16, 2014
Probabilmente hai già provato, ma (visto che io ho intrapreso la tua stessa carriera scolastica) all'epoca avevo provato a sentire per i bandi da guida turistica. Di solito li organizza la provincia, si fanno diverse prove (anche di lingua straniera) e si ha l'abilitazione a guida turistica. Dopodichè temo che la sicurezza se ne esca dalla finestra in un lavoro da freelance (io ne ho viste anche lavorare in modi un po' improvvisati, su cui probabilmente il fisco avrebbe avuto da dire due paroline ;-) )
Reply
:iconshatiel85:
Shatiel85 Featured By Owner Jul 16, 2014  Hobbyist Artisan Crafter
grazie del suggerimento :) cmq no non è la carriera che fa per me...non son una gran parlatrice :D
Reply
:iconacidemily:
AciDEmiLy Featured By Owner Jan 17, 2015  Professional General Artist
Qui in Lombradia c'è aperto un bando per tirocinanti in vari settori - compreso beni culturali e turismo!
Prova a controllare se sono previste cose simili nella tua zona, io farò un tentativo qui - almeno per portare a casa la pagnotta, anche se non è ciò che voglio fare nella vita. Ho visto che in ogni caso dovrebbe trattarsi di un'occupazione part time, quindi avrei lo stesso il tempo di disegnare! ^_^
Reply
:iconshatiel85:
Shatiel85 Featured By Owner Jan 17, 2015  Hobbyist Artisan Crafter
mi dai il sito? anche io son della lombardia :D grazie del pensiero!!!
Reply
:iconacidemily:
AciDEmiLy Featured By Owner Jan 17, 2015  Professional General Artist
www.dotecomune.it/notizie/avvi…

C'è il bando da compilare, e va consegnato tassativamente entro il 22 gennaio! (:
In bocca al lupo!!!
Reply
:iconshatiel85:
Shatiel85 Featured By Owner Jan 17, 2015  Hobbyist Artisan Crafter
magari proverò quello di Cavaria...è l'unico vicino :(

se potessi star dal mio amico di Seriate proverei quello di Bergamo...ma non se può XD mica posso star li per un anno!
Reply
:iconacidemily:
AciDEmiLy Featured By Owner Jan 18, 2015  Professional General Artist
Eh, lo so. Io proverò Arcore, dal momento che è il più vicino.
Altrimenti son più i soldi che spendo in spostamenti di quelli che arrivano!
Reply
:iconshatiel85:
Shatiel85 Featured By Owner Jan 17, 2015  Hobbyist Artisan Crafter
oh si mi ero iscritta a uno di questi progetti :( ma dopo il colloquio non mi han piu chiamata...bho provo a veder che c'è e mando la candidatura :) grassieee
Reply
:iconacidemily:
AciDEmiLy Featured By Owner Jan 18, 2015  Professional General Artist
De nada! ^_^
Reply
:icongregglesph:
GreggleSPH Featured By Owner Mar 24, 2013
Le cose sono estremamente difficili da conciliare regà.Non credo sia impossibile lavorare in Italia in questi campi,ma è molto,molto tosto. Personalmente frequento la Scuola Internazionale di Comics,e una delle cose che li cercano di farti entrare(a volte a forza) in testa è appunto la questione del lavoro.Per gli italiani che vogliono fare i fumettisti,le cose sono 2:o lavori Bonelli,e quindi realistico spinto,oppure lavori con la Francia o l'America(Marvel,DC;etc...).Ovviamente a lavorare sono solo i più bravi,e ciò spesso non coincide con la mera bravura nel disegno,ma anche come si narra,le giuste conoscenze,il sapersi adattare,tanta fortuna,etc...C'è uno spiraglio,per quelli che hanno uno stile cartoonesco/grottesco/un pò manga che sono pubblicazioni minori o Disney,ma niente di sicuro o serio. Io non sono sto granchè a disegnare,faccio la scuola Comics per lo più perchè mi piace disegnare e perchè mi ero ripromesso di farlo(anche se per farlo lavoricchio e stringo la cinghia),ma sinceramente non ho mai avuto grandi illusioni di lavorare in Italia o con italiani:con lo stile che mi ritrovo e con le cose che faccio,a parte le locandine per qualche scemenza(che mi è capitato una volta di fare),qui è un calcio nei coioni a essere sinceri:si preferisce semplici disegnatori che ci mettono poco di se nel lavoro ad altri,e uno come me,che disegna manga che sembrano cartoni e cartoni che sembrano manga,non si capisce che stile abbia,quindi si evita.Ho incontrato occidentali che dicono che disegno manga un pò alla Dragonball,ma incontrando orientali(studio lingue) mi hanno detto che il mio stile è occidentale e per niente manga,quindi potete capire in che situazione sonoXD.Se avrò fortuna e diventerò bravo,forse all'estero,ma per ora chissà,sono solo un novellino che ha iniziato a disegnare a 18 anni,e sto ancora all'inizio. In previsione di ciò,frequento l'università e studio lingue orientali,che mi piacciono,e spero comunque di rientrare in settori videoludici/animazione anche se non nella parte "artistica"(nel senso che tradurre videogames o fumetti/cartoni non mi starebbe poi così male,anche se preferirei farliXD)!Alla fine il tutto è molto commerciale,sia nel disegno che nella scrittura,dovete entrare nell'ordine delle cose che se non siete geni,tocca abbassare la testa e fare come gli altri vi dicono.Il vostro romanzo potrebbe essere trasformato un una cafonata come Twilight,il vostro fumetto in un pornazzo da 4 soldi,ma verrete pubblicati se vi piegate alle scelte editoriali e commerciali.In sintesi:o buttate via il vostro orgoglio e vi mettete ad angolo retto a pagamento,e campate,oppure fatelo per cavoli vostri,vivendo d'altro,e se Dio vorrà si vedrà,magari avete culo e dopo un paio d'anni diventate famosi!Io penso sempre positivo e di non arrendersi,quindi per ora andate avanti senza troppi indugi,e sti cazzi di quello che pensano gli altri:finchè piace a voi,vi renderà felici!Scusate il linguaggio un pò scurrile,ma credo si adatti al clima di questi ambienti(ho sentito storie assurde e tremende su certe cose).
Reply
:iconnetvampyre:
Netvampyre Featured By Owner Mar 24, 2013
Da parte mia, sono all'inizio nel campo letterario e devo ammettere che i problemi (già di per sé tanti in fase creativa) si allargano a forbice con quelli di mercato, come dice ~gekkodimoria. Al momento comunque la partenza non è stata malaccio e mi ripaga in parte dei 10 anni trascorsi a dar vita a un nuovo mondo di immaginazione. Le dinamiche di cui parlare, da qui in avanti, sono parecchio. Sì, l'argomento mi interessa ;)
Reply
:icongekkodimoria:
gekkodimoria Featured By Owner Mar 24, 2013  Hobbyist Artist
il problema del vendere arte libri e fumetti in italia è solo un problema di mercato specialmente in tempo di crisi
Reply
Add a Comment:
 
×

:icondevita-group: More from devITA-group


More from DeviantArt



Details

Submitted on
March 24, 2013
Link
Thumb

Stats

Views
27,001 (5 today)
Favourites
2 (who?)
Comments
58
×